I coronavirus “fluttuano” nell’aria: ecco come ridurre il rischio di infezione nel vostro salone da parrucchiere grazie a un’umidificazione professionale

Se siete parrucchieri, negli ultimi giorni avrete dovuto saltare come atleti olimpionici da una parte all’altra del vostro salone: dall’area di accoglienza a quella di attesa, dai lavabi alle poltrone per i tagli e le messe in piega. Anche se siete riusciti a rispettare le severe regole igieniche, in qualità di gestori responsabili dovreste prestare attenzione anche a un particolare rischio associato al coronavirus: persino nel vostro salone si annida un agente infettivo particolarmente pericoloso, oltre alla già nota infezione da goccioline – i cosiddetti “aerosol”. Il Prof. Dr. Roland Netz, dell’Istituto di Fisica teorica dell’università di Berlino, fornisce una spiegazione a questo fenomeno e persino una soluzione…

Continua a leggere

I coronavirus “fluttuano” nell’aria: ecco come ridurre il rischio di infezione nella vostra palestra grazie a un’umidificazione professionale

I membri della vostra palestra hanno fatto addirittura la fila alla riapertura? Vi fa onore e dimostra la fiducia che i membri ripongono nelle misure igieniche da voi applicate. Per essere dei proprietari responsabili, però, dovete anche tenere a mente un rischio di contagio da coronavirus convalidato dagli studi più recenti: persino nella vostra palestra, infatti, si annida un agente infettivo particolarmente pericoloso, oltre alla già nota infezione da goccioline: il cosiddetto “aerosol”. Il Prof. Dr. Roland Netz, dell’Istituto di Fisica teorica dell’università di Berlino, fornisce una spiegazione a questo fenomeno e persino una soluzione…

Continua a leggere

I coronavirus fluttuano nell’aria: con l’umidificazione d’aria professionale è possibile ridurre il rischio di infezione nelle scuole

In questi giorni si sta riprendendo gradualmente l’attività scolastica. Ogni dirigente scolastico è tenuto a controllare sia il rispetto delle severe disposizioni in materia di igiene sia un particolare rischio di contagio da coronavirus convalidato dagli studi più recenti. Anche nelle aule scolastiche infatti, oltre al già noto rischio di contagio da goccioline, è in agguato un altro particolare rischio di infezione: il cosiddetto “aerosol”. Roland Netz, professore presso l’istituto di fisica teorica dell’Università di Berlino, fornisce la spiegazione per questo fenomeno, e anche per la relativa soluzione …

Continua a leggere

I coronavirus “fluttuano” nell’aria: le banche e le casse di risparmio riducono il rischio di infezione grazie a un’umidificazione professionale

I consulenti in banche e casse di risparmio tornano rinforzati a rispettare gli appuntamenti personali, mentre i colleghi alla cassa sono stati indispensabili anche al culmine della crisi di coronavirus. Tuttavia, sia alla scrivania dei consulenti che davanti alla cassa e nell’area di attesa dei clienti, sussiste ancora un pericolo di infezione particolarmente alto: il cosiddetto aerosol. Così si chiama la nebbia di goccioline sottili contenenti virus che si genera già solo respirando e parlando normalmente e che galleggia nell’aria a lungo sotto forma di nuvola altamente contagiosa. Il professore dottore Roland Netz, dall’istituto di fisica teorica dell’università di Berlino, ha spiegato questo fenomeno… e anche la sua soluzione…

Continua a leggere

Stufetta a raggi infrarossi IR 3050: elementi riscaldanti ad illuminazione ridotta per le serate in terrazza senza brividi di freddo – nuovamente disponibile

Per godersi la propria terrazza di sera per una o due ore in più senza dover correre a prendere una coperta per riscaldarsi. O per trattenere i clienti nel settore della gastronomia con uno o due bicchieri in più. Con le stufette professionali dal design in alluminio IR 3050 di Trotec, finalmente di nuovo disponibili, potete prolungare il “tempo all’aperto” senza tremare di freddo. E grazie alla moderna tecnologia a infrarossi Low Glare che riduce l’irraggiamento dell’80% potrete godere di una piacevole atmosfera soffusa.

Continua a leggere

I coronavirus “fluttuano” nell’aria: ecco come ridurre il rischio di infezione nel vostro centro per massaggi grazie a un’umidificazione professionale

Con le riaperture, si spera che le situazioni di stress e tensione dovute al coronavirus si risolvano anche per i centri per massaggi. Tuttavia, in qualità di gestori responsabili, oltre a rispettare le nuove severe regole igieniche, dovreste prestare attenzione anche a un particolare rischio associato al coronavirus: persino nel vostro salone si annida un agente infettivo particolarmente pericoloso, oltre alla già nota infezione da goccioline – i cosiddetti “aerosol”. Il Prof. Dr. Roland Netz, dell’Istituto di Fisica teorica dell’università di Berlino, fornisce una spiegazione a questo fenomeno e persino una soluzione…

Continua a leggere

I Coronavirus “fluttuano” nell’aria: ecco come ridurre il rischio di infezione grazie all’umidificazione professionale dell’aria

L’allentamento delle restrizioni prosegue a ritmo incalzante. Con il rientro dall’home-office, anche gli uffici cominciano a riaffollarsi . Ma chi spera di contenere il Coronavirus affidandosi al solo rispetto della distanza minima e dell’obbligo di mascherina va incontro ad un elevato rischio di infezione. Soprattutto negli ambienti chiusi come gli uffici con un livello di umidità dell’aria ridotto, il rischio di contagio è sempre in agguato sotto forma di aerosol, ossia le minuscole particelle infettive espulse mediante espirazione. Per questo motivo Roland Netz, professore di fisica presso la Freie Universität di Berlino, raccomanda l’umidificazione professionale dell’aria. In questo modo le goccioline non riescono a restringersi rapidamente e, poiché più pesanti, cadono sul suolo.

Continua a leggere

I coronavirus “fluttuano” nell’aria: ecco come ridurre i rischi di infezione nelle strutture pubbliche grazie a un’umidificazione professionale

Nei municipi e nelle case di riposo, nelle biblioteche e nei musei, un po’ alla volta si ritorna alla solita normalità. Eppure il virus c’è ancora e chi per contenerlo si affida soltanto alle regole di distanziamento e all’obbligo di mascherina mette a rischio di infezione se stesso e gli altri. È proprio negli ambienti lavorativi chiusi caratterizzati da una scarsa umidità che il pericolo di contagio è in agguato sotto forma dei cosiddetti aerosol, ovvero microparticelle infette in sospensione che si emettono respirando. Per questo motivo il fisico Roland Netz dall’università libera di Berlino consiglia un’umidificazione professionale dell’aria, così le gocce non possono restringersi e, rimanendo pesanti, scendono a terra rapidamente.

Continua a leggere

NUOVO Aircooler PAE 11: soluzione 3 in 1 per tutto l’anno con rinfrescatore d’aria, ventilatore e umidificatore

Puuh, c’è mancato poco: esercitarsi ancora qualche giorno, senza il nuovo Aircooler PAE 11 per giunta, sarebbe stato sicuramente difficile per alcuni di voi. Da subito il rinfrescatore d’aria a evaporazione 3 in 1 dal design di tendenza è pronto per la consegna (e anche il ritiro se preferite). Il termometro rivela: giusto in tempo! Basta premere un tasto e l’Aircooler rinfresca l’aria con una piacevole brezza o vi aiuta a combattere l’aria secca con la funzione di umidificazione dell’aria. A una condizione: dovete ordinare in tempo un apparecchio. “Order, ORDER, please!”

Continua a leggere

NUOVO Aircooler design PAE 22: il vostro alleato di freschezza contro la prognosi shock dei meteorologi: “2020 – caldo record in tutta Europa!”

“Il 2020 potrebbe essere l’anno più caldo dall’inizio delle rilevazioni meteorologiche, con temperature costanti oltre i 40 gradi”. Ma contro questa “prognosi shock” di meteorologi rinomati, o almeno contro il caldo presente in casa o in ufficio, possiamo reagire con vigore. Con Aircooler design PAE 22, finalmente disponibile, potrete scacciate l’aria calda e soffocante dalle vostre stanze grazie al raffrescamento evaporativo naturale. Questo tuttofare non offre solo raffreddamento, ma anche ventilazione e umidificazione dell’aria!

Continua a leggere