Telefono: +39 045 6201668 Lun - Giov: 8:00 - 17:30
Venerdì: 8:00 - 17:00

Windkraftanlagen

L’energia che agisce sulle turbine di un impianto eolico è molto elevata. Quindi, i componenti realizzati con materiali compositi devono essere in perfetto stato. Anche difetti minimi del materiale possono causare gravi pericoli: dalle crepe che determinano perdite di produzione fino alla rottura di una pala del rotore.

Durante e al termine della produzione, poco prima del montaggio, le pale del rotore devono essere sottoposte a un accurato controllo qualità. Anche le crepe più piccole e i difetti nascosti nel materiale con cui sono realizzati i componenti vengono evidenziati grazie agli infrarossi. Le termocamere di Trotec offrono gli ultimi ritrovati tecnologici che rendono evidenti i difetti nei materiali compositi. Con la termocamera IC080LV, il controllo preciso e senza danni irreparabili alle pale del rotore ha luogo velocemente e senza problemi. Per la massima sicurezza alla messa in funzione degli impianti a energia eolica.

Scoprire tempestivamente i difetti

Gli impianti a energia eolica fanno già parte del paesaggio in molti luoghi. Dopotutto sono di gran lunga la forma più importante di utilizzo dell’energia eolica. I modelli più usati sono dotati di tre pale del rotore che “catturano” l’energia, trasformandola in energia elettrica tramite generatori. Le pale del rotore sono realizzate con materiali compositi e sono lunghi fino a cento metri. Facendo un confronto, sono leggere ed estremamente stabili. Non c’è da stupirsi. Questo perché devono resistere a una forza enorme ad altezze dove il vento è forte. Oltre a cicli produttivi precisi, occorre prestare particolare attenzione al controllo finale. Questo perché si possono avere conseguenze devastanti se viene messo in funzione un impianto a energia eolica con una pala del rotore che presenta crepe e danni anche di piccole dimensioni. Da un difetto così piccolo nel materiale possono svilupparsi danni ingenti che possono portare alla rottura del componente.

Controlli ad infrarossi

Durante il controllo finale nell’ambito della produzione delle pale del rotore di impianti a energia eolica si fa normalmente ricorso agli ultrasuoni e ovviamente al contatto diretto. Tuttavia, un’ispezione del genere richiede molto tempo e comporta eventualmente costi elevati. Ma non solo. Essa richiede infatti un’attenzione particolarmente alta da parte di chi effettua il controllo. E quest’ultimo può comunque solo valutare il componente e non il suo interno se non desidera provocare danni irreparabili. Gli infrarossi consentono di individuare crepe e difetti di piccole dimensioni senza dover “entrare” nel materiale composito. Grazie alle termocamere vengono individuate anche le più piccole imperfezioni del materiale, che possono così essere eliminate ancora prima del montaggio.

La differenza di calore rivela danni al materiale

Nei punti in cui si trovano difetti del materiale composito si sviluppano differenze di temperatura, sia a livello superficiale, sia all’interno di una pala del rotore. È possibile evidenziare tali differenze di temperatura con l’ausilio di una termocamera della serie IC di Trotec. In questo modo chi effettua il controllo è sulla buona strada nella ricerca di difetti. Un esempio per la localizzazione precisa di crepe nelle pale del rotore è offerto dalla termocamera IC080LV. In pochissimo tempo è possibile mettere in funzione questi dispositivi robusti e maneggevoli e utilizzarli per l’importante controllo qualità. Questi strumenti assicurano precise misurazioni termografiche in tempo reale in un range di temperature estremamente elevato e forniscono termoimmagini molto nitide in cui è possibile riconoscere anche minime differenze di temperatura.

Il professionista degli infrarossi

Massima precisione e prestazioni eccezionali – ecco cosa offre IC080LV. Lo strumento funziona in un range di temperature compreso tra -20 e +600 gradi Celsius e vanta una sensibilità termica di 0,05 gradi Celsius. Così è possibile individuare la differenza di temperatura presente in corrispondenza di crepe sottilissime difficilmente riconoscibili a occhio nudo. La termocamera vanta un potente sensore ottico con oltre 110.000 punti di misurazione della temperatura indipendenti e una risoluzione geometrica di 1,1 mrad. Lo strumento dispone inoltre di una videocamera integrata a immagine reale, di un flash integrato e della funzione DuoVision, in modo da poter sovrapporre una foto estremamente dettagliata della pala del rotore con la raffigurazione delle termoimmagini, rendendo possibile una documentazione perfetta. In questo modo è possibile protocollare e mostrare lo stato perfetto o la registrazione di crepe e danni di piccole dimensioni. Il collegamento Bluetooth a richiesta consente inoltre la registrazione di commenti vocali che contengono la descrizione o l’individuazione dei difetti e delle aree senza problemi da parte di chi effettua il controllo.

Alcuni vantaggi della termocamera IC080LV

  • Telecamera a infrarossi totalmente radiometrica di produzione originale europea per le aspettative più elevate
  • Potente sensore ottico con 384 x 288 punti di misurazione
  • Elevata sensibilità termica (0,05 gradi Celsius) per termoimmagini dettagliate
  • Range di misurazione delle temperature compreso tra -20 e 600 gradi Celsius
  • Risoluzione geometrica molto elevata (1,1 mrad)

TROTEC – una soluzione professionale

Per maggiori informazioni di carattere tecnico o generale, visitate il sito ufficiale del produttore www.Trotec24.itla termocamera IC080LV è adesso disponibile a soli 3.499,00€ anziché 6.093,99€ IVA inclusa.

Questo articolo è stato pubblicato in TROTEC, Dalla pratica, Industria & Edilizia e taggato , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

  • Scoprine di più

  • Archivio

Top Keywords for http://www.trotec-blog.com/it/trotec/termocamera-ic080lv-per-i-controlli-agli-impianti-eolici/