Telefono: +39 045 6201668 Lun - Giov: 8:00 - 17:30
Venerdì: 8:00 - 17:00

RenovierungTeil2

La seconda parte della nostra serie “Rinnovare casa in 4 mosse” ruota interamente intorno al tema del balcone. Vogliamo mostrarvi come sia possibile trasformare un seppur piccolo balcone in un ambiente suggestivo, rendendolo addirittura una vera e propria oasi di benessere. A tale scopo è importante considerar da un lato la funzione principale da destinare al proprio balcone e dall’altra l’esposizione rispetto al sole.

A che utilizzo è destinato principalmente il balcone?

Diversamente dai terrazzi o dai giardini, il balcone di norma è caratterizzato da uno spazio limitato che deve essere sfruttato al meglio. Per tale ragione, prima di cominciare ad allestire il balcone è necessario stabilire l’uso principale che se ne vuole fare – molteplici soluzioni non sono purtroppo possibili. Volete utilizzare ad esempio il balcone principalmente per le vostre colazioni? Oppure volete renderlo un luogo destinato al relax, dove ammirare il vostro mare di fiori? Volete godervi il sole comodamente sulla sdraio o preferite accedere la griglia ad ogni occasione?

L’esposizione al sole è decisiva

In base all’esposizione solare il vostro balcone può essere invaso dalla luce del sole o può rappresentare un riparo ombroso anche in piena estate. Per la scelta dei mobili e delle piante da mettere sul balcone si tratta di un aspetto decisivo. I mobili in legno di un balcone esposto a sud ad esempio, se bagnati si asciugano molto più velocemente!

  • Balconi esposti a sud – ideali per stare al sole
    Qui le ore all’ombra sono piuttosto rare. L’elemento d’arredo principale su questi balconi è una sdraio per prendere il sole oppure, se non c’è spazio a sufficienza, una comoda sedia pieghevole. Dal momento che in piena estate le temperature possono raggiungere rapidamente dei livelli insostenibili è consigliabile procurarsi anche una protezione dal sole, come ad esempio uno speciale ombrellone per balconi con un diametro inferiore a mezzo metro che può essere montato sul parapetto.Per chi ama i fiori è preferibile scegliere delle piante che hanno bisogno di tanto sole come la lavanda, l’olivo o l’ibisco. Ricordatevi anche che queste hanno bisogno di essere annaffiate abbondantemente.
  • Balconi esposti a est e a ovest – perfetti per la colazione
    Su questi balconi è possibile godersi la colazione anche nelle primissime ore del mattino. L’elemento d’arredo principale che qui si adatta idealmente pertanto è un piccolo tavolino per almeno due persone. Per praticità i mobili da balcone dovrebbero essere generalmente ripiegabili. Una protezione dal sole è solo necessaria se non si sopporta il tenue sole pomeridiano. Idealmente potete dotarvi di un pannello divisorio per esterni che vi protegge dagli sguardi indiscreti e crea un’atmosfera indisturbata. Poiché da mezzogiorno il balcone esposto a est e a ovest è coperto dall’ombra, le piante ideali sono quelle che richiedono la penombra come il bosso e l’acero palmato, le margherite e i geranei.
  • • Balconi esposti a nord – sbrizzaritevi con le vostre idee
    Se vi piace sedervi in un posticino all’ombra questi balconi sono ideali per voi. Le sdraio qui non trovano praticamente alcun scopo d’uso e quando scegliete i mobili ricordate che non verranno mai asciugati completamente dal sole. Scegliete preferibilmente mobili per esterno resistenti agli agenti atmosferici come ad esempio in metallo laccato. I fiori ideali da piantare nei balconi esposti a nord sono le lobelie, le ortensie o le fuchsie.

Legno, piastrelle e tappeti da esterno per il balcone

Per il riallestimento del balcone dovrete considerare anche quale rivestimento per pavimento utilizzare. Qual è lo stato delle piastrelle? Il cemento non è troppo rovinato? Le piastrelle per esterno o un pavimento in legno rappresentano una pratica alternativa. Oppure potete scegliere le piastrelle in legno composite: basta misurare la superficie del balcone con il distanziometro laser BD20, comprare la quantità di piastrelle corrispondente e disporle con pochi semplici gesti. Se cercate una soluzione ancora più pratica per abbellire il vostro balcone potete scegliere un tappeto per esterni. Srotolatelo è vedrete come il vostro balcone assumerà un aspetto ancora più confortevole.

La ringhiera del vostro balcone è ancora in buone condizioni?

Si sta formando la ruggine sulla vostra ringhiera? Se la ringhiera è ancora stabile vale la pena rimuovere la ruggine e verniciare a nuovo. Se desiderate una superficie di verniciatura perfetta, la ringhiera deve essere pulita e levigata. Per tale ragione dopo aver applicato la vernice potrete controllare con lo spessimetro BB20 se il lavoro di verniciatura è stato eseguito davvero in modo uniforme. L’apparecchio di misurazione utilizzabile comodamente con una sola mano è dotato di un ampio campo di misurazione che spazia da 0 a 1.250 µm, garantisce risultati precisi in ogni situazione e dispone inoltre di una pratica funzione di allarme in caso di superamento/mancato raggiungimento di spessori definibili individualmente.

Lo spessimetro BB20 semplifica i lavori di rinnovo

Lo spessimetro BB20 è uno strumento d’ausilio indispensabile per eseguire il controllo dei rivestimenti di ringhiere e altre protezioni nonché in ambito automobilistico, ad esempio per misurazioni di controllo della verniciatura o per il rilevamento di danni da incidente riverniciati. Ordinate subito lo spessimetro BB20 a soli 147,95 € anziché 177,31 € – IVA inclusa – subito disponibile su Trotec24.it!

A breve il prossimo articolo di “Rinnovare casa in 4 mosse con Trotec : verniciare la facciata!”

Questo articolo è stato pubblicato in TROTEC, Dalla pratica, Casa & Fai-da-te e taggato , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

  • Scoprine di più

  • Archivio

Top Keywords for http://www.trotec-blog.com/it/trotec/rinnovare-casa-in-4-mosse-con-trotec-parte-seconda-rinnoviamo-il-balcone/