Telefono: +39 045 6201668 Lun - Giov: 8:00 - 17:30
Venerdì: 8:00 - 17:00

I depuratori d’aria dotati di filtri per polveri sottili, i cosiddetti filtri HEPA (high efficienty partical air filter) che liberano l’aria da polvere e altre particelle solide, come pollini, spore di funghi ed escrementi di acari, possono ridurre drasticamente la quantità di agenti contaminanti nell’aria. L’efficacia è comprovata da molti test tra cui quello del TÜV Nord sulla salubrità dell’aria ambiente. Ovviamente anche tra i depuratori d’aria HEPA sono presenti delle chiare differenze. Adesso vediamo su quali aspetti porre l’attenzione durante l’acquisto.

I depuratori d’aria ambiente esistono da circa 10 anni. In genere sono degli apparecchi elettrici più o meno piccoli, trasportabili, che grazie ad un ventilatore assorbono dall’aria ambiente contaminata particelle di polvere e allergeni che passano poi per un filtro HEPA. Qui l’aria viene pulita a fondo e rigettata nell’ambiente. Per aiutare nella scelta gli allergici ai pollini che vogliono trovare un po’ di giovamento posizionando un depuratore d’aria nella camera da letto, abbiamo raccolto qui di seguito questi criteri fondamentali:

  1. Il rendimento

I filtri HEPA della stessa categoria raggiungono anche lo stesso rendimento (grado di separazione). Tuttavia ciò vale solo per l’aria che passa per questi filtri. L’aria aspirata che, per motivi di costruzione, non viene condotta attraverso la superficie filtrante, viene rigettata nell’ambiente ancora contaminata. Ciò diminuisce drasticamente l’efficacia del depuratore.

Il nostro consiglio: Il filtro deve essere posto in una cornice o simile e serrato all’alloggiamento. L’alloggiamento deve essere resistente e non presentare aperture involontarie.

2. La potenza dell’aria

Decisiva per l’efficacia del depuratore è la cosiddetta potenza dell’aria, che solitamente viene calcolata in m³/h: la quantità di aria che viene condotta nell’apparecchio in un’ora. A questo proposito, la potenza dell’aria massima dell’apparecchio non deve essere confrontata con le dimensioni dell’ambiente, non sarebbe sufficiente. Solo un calcolo assicura che l’apparecchio al suo livello di areazione massimo può filtrare l’aria ambiente 2 volte in un’ora. Le procedure di controllo comuni prescrivono per i filtri dell’aria queste impostazioni di calcolo:

Il nostro consiglio: Comunicate innanzitutto il volume dell’ambiente in cui l’apparecchio deve essere collocato: Lunghezza x Larghezza x Altezza dell’ambiente in metri. Dividete per 2 la potenza dell’aria massima dell’apparecchio scelto. Se il valore dato è uguale o superiore al volume dello spazio determinato da voi, vuol dire che le dimensioni dell’apparecchio sono adatte.

3. Le dimensioni

Nella scelta del depuratore d’aria adeguato, anche il peso svolge un ruolo fondamentale. Infatti non avrebbe senso mettere un depuratore d’aria grande in un ambiente piccolo.

Il nostro consiglio: Il depuratore d’aria scelto dovrebbe adattarsi bene alle dimensioni dello spazio in cui è collocato e non dovrebbe stare troppo vicino al letto, al divano o alla scrivania, per impedire correnti d’aria spiacevoli durante l’emissione di aria.

4. La rumorosità

Caratteristiche di comfort come aspetto, dimensioni o rumore in passato passavano in secondo piano poiché fino a qualche anno fa gli allergici ai pollini gioivano già solo per il fatto di aver trovato un deumidificatore. La rumorosità assume tuttavia un ruolo particolare nella scelta, poiché i deumidificatori di regola vengono utilizzati nelle camere da letto o sul posto di lavoro.

Il nostro consiglio: La rumorosità dell’apparecchio deve essere comunicata. Non basta la valutazione “silenzioso”, per ogni livello di aerazione devono essere comunicati i valori effettivi in dB o dB(A).

5. Le possibilità di comando

Una funzione timer regola l’utilizzo orario del deumidificatore e fa risparmiare i costi dell’energia. Spesso questa funzione timer permette solamente lo spegnimento del deumidificatore in base ad un particolare numero di ore di esercizio, indicativamente dopo 2, 4 o 6 ore. Raramente è possibile l’accensione ritardata dei deumidificatori, cosa che avrebbe più senso.

Il nostro consiglio: Un deumidificatore d’aria moderno dovrebbe disporre sia di un funzionamento automatico a risparmio energetico che di un timer che permette l’accensione e lo spegnimento ritardato.

6. Il ricambio dei filtri

I filtri HEPA sporchi e i pre-filtri devono essere cambiati. La vita e l’efficacia dei filtri variano dal tipo e dalla durata dell’utilizzo e dalla contaminazione dell’aria.

Il nostro consiglio: Ogni produttore dovrebbe fornire delle informazioni a riguardo e offrire anche i ricambi. Solo in questo modo è possibile avere una panoramica dei costi effettivi della depurazione dell’aria.

Gli allergici ai pollini si affidano ai depuratori d’aria competenti di Trotec

AirgoClean 105 S eAirgoClean 205 S fanno parte di una serie di depuratori pluripremiati conosciuti a livello mondiale. I nostri apparecchi rispondono a tutti i requisiti appena descritti.

  • Rendimento: Entrambi i depuratori della serie AirgoClean sono equipaggiati con combinazioni di filtri al carbone attivo True-HEPA che garantiscono il filtraggio sicuro al 99,7 % di tutte le sostanze nocive trasportate dall’aria, fino a una dimensione di soli 0,3 micrometri.
  • Potenza dell’aria: AirgoClean 105 S con la sua potenza massima di 253 m³/h è adatto ad ambienti fino a 85 m³. AirgoClean 205 S con la sua potenza massima di 510 m³/h è adatto ad ambienti fino a 170 m³.
  • Dimensioni: Occupare spazio inutilmente è un concetto sconosciuto agli apparecchi Trotec, i nostri depuratori compatti non sono quindi l’eccezione.
  • Rumorosità: Le nostre emissioni sonore parlano chiaro: da 52 db (A) per il getto d’aria di livello 1, a 54 db (A) per il getto d’aria di livello 2 fino a 58 db (A) per il getto d’aria di livello 3 (esempio AirgoClean 205 S)
  • Possibilità di comando: AirgoClean 105 S e AirgoClean 205 S dispongono entrambi sia di un funzionamento automatico a risparmio energetico che di una funzione timer con una durata continua1 – 18 ore.
  • Ricambio dei filtri: Tra gli accessori Trotec è possibile acquistare sia i prefiltri al carbone attivo che i filtri True HEPA per la serie AirgoClean.

Aria più salubre per gli allergici ai pollini con le soluzioni innovative di Trotec

Informatevi nel dettaglio su tutti i vantaggi offerti dal nostro servizio di gestione della qualità dell’aria con i depuratori d’aria di Trotec. Approfittate inoltre della nostra offerta attuale:

IVA inclusa – disponibile da subito nel Trotec Shop!

Questo articolo è stato pubblicato in TROTEC, Attualità e taggato , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

  • Scoprine di più

  • Archivio

Top Keywords for http://www.trotec-blog.com/it/trotec/quali-depuratori-daria-sono-veramente-utili-in-caso-di-allergie-ai-pollini/