Telefono: +39 045 6201668 Lun - Giov: 8:00 - 17:30
Venerdì: 8:00 - 17:00

Le calde giornate estive sono per molti il momento perfetto per arieggiare la propria cantina umida ed eliminare il tipico odore di umidità e muffa. Normalmente si lasciano aperte per tutta la giornata finestre e porte della cantina per permettere all’aria calda di asciugare la cantina. Tuttavia si può ottenere l’effetto contrario a quello desiderato: proprio con l’aria calda le pareti cominciano a trasudare. Perché accade ciò?

In linea di massima è come quando in estate tirate fuori dal frigorifero una bottiglia d’acqua. Anche questa comincia subito a trasudare e sulla bottiglia compaiono delle goccioline. Il motivo è che l’aria calda assorbe un livello di umidità superiore rispetto all’aria fredda. Quando la calda aria ambientale si raffredda sulla bottiglia, l’umidità viene liberata e si condensa formando le goccioline. Immaginate ora, al posto della fredda bottiglia d’acqua, la vostra cantina le cui pareti restano relativamente fredde anche in estate a causa del terreno che le circonda. Cosa succede quando la calda aria estiva penetra nella fredda cantina? L’aria calda si raffredda e l’umidità in eccesso si condensa sulle pareti fredde. Questo è il principio della cosiddetta condensa estiva: la causa che genera un clima ambientale troppo umido e l’ambiente perfetto per la formazione di muffa.

I nostri consigli per mantenere la cantina asciutta

Se la cantina è ben isolata e presenta pareti esterne asciutte è possibile evitare la condensa estiva mediante una corretta ventilazione. Per evitare l’acqua di condensa in cantina occorre arieggiare solo se la temperatura e l’umidità esterne sono inferiori a quelle della cantina.

  • Nelle giornate estive particolarmente calde, evitare completamente di arieggiare durante il giorno. Cercate invece di arieggiare sistematicamente durante la mattina, quando non fa ancora così caldo, oppure sfruttate le ore più fresche della sera.
  • Nelle giornate estive meno calde approfittate per arieggiare più volte al giorno per almeno 10-15 minuti.
  • Se lavate la vostra biancheria in cantina, anche in questo caso arieggiate sempre brevemente e in modo intenso. Se tuttavia lasciate asciugare la biancheria in cantina, il problema dell’umidità si intensifica ulteriormente. In questo caso è consigliabile l’utilizzo di un deumidificatore, come ad esempio il TTK 70 S di Trotec. Questo apparecchio è dotato di una speciale funzione di deumidificazione per l’asciugatura della biancheria.
  • Evitate di posizionare i mobili, ed in particolare gli armadi di grandi dimensioni, direttamente lungo la parete esterna della cantina. In questo modo è possibile garantire una migliore circolazione dell’aria.
  • Se non utilizzate la vostra cantina con molta frequenza, è preferibile non lasciarla al freddo durante tutto l’inverno, ma è meglio riscaldarla leggermente senza dimenticare di arieggiare quotidianamente l’ambiente.
  • Se volete riscaldare appena la vostra cantina, anche in questo caso consigliamo di dotarvi di un deumidificatore, come il TTK 100 S di Trotec, che grazie al suo sistema automatico di sbrinamento a gas caldo con un intervallo di temperatura da 5 a 15°C offre risultati migliori del 30%. Se i locali della vostra cantina non vengono riscaldati per tutto l’inverno, vi consigliamo l’impiego dei deumidificatori TTR 55 E.

Aria piacevolmente asciutta con le soluzioni innovative di Trotec

Informatevi nel dettaglio su tutti i vantaggi offerti dai nostri deumidificatori Trotec e approfittate dei nostri attuali prezzi promozionali. Nel Trotec Shop potete acquistare subito

Con le numerose funzioni supplementari, come la modalità speciale per l’asciugatura della biancheria, il TTK 70 S ha molto da offrire. La funzione timer, il controllo tramite igrostato e la protezione contro il sovrariempimento facilitano l’utilizzo. Inoltre in locali fino a 50 m² questo dispositivo fornisce una capacità di deumidificazione massima di 24 l/giorno.

Il deumidificatore unisce una tecnologia affidabile in un alloggiamento moderno e offre una comoda protezione contro umidità e corrosione nei locali con una superficie fino a circa 90 m² con una capacità di deumidificazione di 30 litri al giorno.

Poiché questo essiccatore ad assorbimento non necessita di compressore né di refrigeranti, è in grado di svolgere il suo lavoro nell’intervallo da 1°C a 35°C – la soluzione perfetta per le cantine o le case vacanza. Il filtraggio e la ionizzazione migliorano decisamente la qualità dell’aria. La massima capacità di ionizzazione è pari a 8,7 l al giorno.

Tutte le offerte sono intese IVA inclusa.

Questo articolo è stato pubblicato in TROTEC, Attualità e taggato , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

  • Scoprine di più

  • Archivio

Top Keywords for http://www.trotec-blog.com/it/trotec/perche-la-calda-aria-estiva-causa-umidita-in-cantina/