Telefono: +39 045 6201668 Lun - Giov: 8:00 - 17:30
Venerdì: 8:00 - 17:00

In inverno i riscaldamenti garantiscono un calore piacevole anche se solitamente presentano un grosso svantaggio: l’aria di riscaldamento secca le mucose indebolendo le loro funzioni di difesa – ciò aumenta il rischio di infezioni e causa raffreddori e malattie respiratorie. Un livello di umidità maggiore favorisce invece la respirazione e impedisce che le mucose si secchino. Ecco i nostri consigli per non rinunciare ad un calore piacevole e mantenere un livello di umidità dell’aria adeguato…

L’aria secca può complicarci abbastanza la vita: i virus influenzali restano attivi più a lungo, lo stimolo della tosse aumenta, le sottili ciglia nasali si occludono non potendo più svolgere le loro naturali funzioni di protezione e depurazione. Per i virus del raffreddore così, annidarsi e diffondersi nella zona del naso e della gola diventa facilissimo. Con un livello di umidità troppo basso anche la pelle è maggiormente soggetta a irritazioni, arrossamenti e infiammazioni. I nostri consigli vi aiutano a evitare la secchezza dell’aria a casa vostra e a trascorrere l’inverno al caldo e in salute.

 1. Consiglio: stabilite il livello di umidità a casa vostra.

A tale scopo vi occorre uno strumento di misurazione chiamato igrometro, ad esempio il termoigrometro per interni BZ05 di Trotec che possiamo fornirvi per soli pochi euro. Se il valore di umidità continua ad attestarsi al di sotto del 30 percento, allora è il momento di agire e fare in modo che l’umidità superi almeno il 40 percento. La soglia del 60 percento tuttavia non deve essere superata poiché favorirebbe la formazione di muffa dovuta all’umidità in corrispondenza delle zone fredde delle pareti.

2. Consiglio: ciotole per l’acqua e piante rappresentano un valido rimedio

Riempite gli umidificatori d’acqua e attaccateli ai caloriferi. La capacità di umidificazione di questi piccoli recipienti tuttavia non è particolarmente elevata e l’effetto di conseguenza è ridotto. Accertarsi di pulire regolarmente i recipienti; l’acqua calda infatti rappresenta un terreno fertile ideale per la formazione di germi. Solitamente non si sviluppano nell’aria ma sono comunque antigenici.

In alternativa posizionate in casa le giuste piante per interni. Il 98 percento dell’acqua assorbita dalle piante viene nuovamente rilasciata nell’ambiente. Solo con tre grandi piante potete portare l’umidità di una stanza da 30 metri quadri ad un valore ideale compreso tra il 40 e il 60 percento. Il papiro è particolarmente adatto a tale scopo: una pianta alta 1,5 metri fa evaporare fino a due litri di acqua al giorno. Anche il giglio verde, il tiglio da camera o il cipero sono particolarmente adatti per aumentare il livello di umidità.

3. Consiglio: ricorrete ad un aiuto professionale – gli umidificatori elettrici

Gli umidificatori elettrici vi consentono di nebulizzare, vaporizzare, evaporare e purificare l’aria. Scegliete l’apparecchio con cura e fate particolare attenzione alla predisposizione alla formazione di germi e al consumo energetico. I nebulizzatori in particolare, che riducono l’acqua in piccolissime particelle, diffondono spesso nell’aria batteri che penetrano nei polmoni. Gli umidificatori a vapore invece riscaldano l’acqua secondo il principio degli scaldacqua a immersione oppure tramite elettroni, fino alla sua evaporazione. In confronto consumano molta energia e implicano il rischio di un’eccessiva umidificazione. Con certi vaporizzatori poi bisogna stare attenti a non scottarsi con il vapore caldo generato.

Gli evaporatori invece, come l’umidificatore B 25 E e il B 400 di Trotec, rilasciano umidità tramite panni filtranti o piastrine sulle quali l’acqua evapora da un’ampia superficie. I germi restano all’interno dell’apparecchio. Un vantaggio di questi apparecchi è il basso consumo energetico e l’eccessiva umidificazione non è un pericolo da temere. Anche i purificatori d’aria, come ad esempio l’AW 10 S e l’AW 20 S con filtro HEPA di Trotec, umidificano l’aria secondo il metodo dell’evaporazione a freddo. Entrambi i dispositivi purificano l’aria a regola d’arte filtrando al contempo peli animali, polvere domestica, pollini e odori sgradevoli.

4. Consiglio: affidatevi all’esperienza professionale del leader di mercato Trotec

Da più di 20 anni in casa Trotec ci occupiamo del condizionamento ottimale di aria e acqua. Anche nell’ambito dell’umidificazione dell’aria siamo uno dei principali produttori tedeschi – anche grazie alla nostra ottima scelta di evaporatori e purificatori d’aria:

  • il umidificatore design B 25 E è uno dei prodotti di punta più accattivanti della classe degli evaporatori ed è in grado di regolare in modo ideale l’aria dei locali fino a 24 m². Questo apparecchio utilizza un filtro a nido d’ape tramite il quale l’aria secca viene aspirata e allo stesso tempo arricchita di umidità; infine viene rilasciata nuovamente nell’ambiente sotto forma di aria umida tramite quattro livelli di ventilazione selezionabili. Un vero sollievo per bambini e neonati, particolarmente sensibili all’aria secca, poiché il naso e la pelle si seccano più rapidamente e anche le vie respiratorie sono più inclini a seccarsi.
  • l’umidificatore B 400 unisce una capacità di evaporazione elevata ad un funzionamento continuo a risparmio energetico. La regolazione del livello di umidità tramite igrostato è completata da un panno di evaporazione rotante che in più depura l’aria. Questo dispositivo si distingue inoltre per un funzionamento silenzioso e un consumo ridotto.
  • il purificatore d’aria AW 10 S è il dispositivo comfort 3 in 1 per l’umidificazione e la depurazione dell’aria. Il purificatore d’aria depura e umidifica l’aria ambiente senza l’uso di panni filtranti. Grazie alla funzione al plasma integrata inoltre, l’airwasher lega pollini, peli animali, polvere domestica e ulteriori odori sgradevoli. Caratterizzato da una manutenzione ridotta, il dispositivo può essere aperto con estrema facilità per il rabbocco e la pulizia.
  • il purificatore d’aria AW 20 S come dispositivo comfort 3 in 1 con sensore combinato e filtro HEPA, offre in ogni momento una qualità ottimale dell’umidità interna. Per di più è ideale per chi soffre di allergie: grazie al filtro HEPA attivabile, l’aria non viene solamente liberata da polvere domestica, pollini o peli animali, questo purificatore d’aria filtra in modo affidabile anche le più piccole particelle di sporco come polveri sottili, allergeni o spore di muffa.

Aria pulita e ricca di umidità – con le soluzioni innovative di Trotec

Informatevi nel dettaglio su tutti i vantaggi offerti dal nostro servizio di gestione della qualità dell’aria con termoigrometri, umidificatori e purificatori d’aria di Trotec. Approfittate delle nostre offerte attuali – da subito nel Trotec Shop sono disponibili

IVA inclusa.

Questo articolo è stato pubblicato in TROTEC, Attualità e taggato , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

  • Scoprine di più

  • Archivio

Top Keywords for http://www.trotec-blog.com/it/trotec/laria-di-riscaldamento-secca-aumenta-il-rischio-di-ammalarsi/