Telefono: +39 045 6201668 Lun - Giov: 8:00 - 17:30
Venerdì: 8:00 - 17:00

29Deumidificatore

Molti esperti di sistemi di aerazione sconsigliano di arieggiare la cantina durante le giornate calde. In questo modo infatti si ottiene l’effetto contrario a quello desiderato: anziché asciugare “per bene” la cantina piena di muffa una volta per tutte, questa diventa ancora più umida. Le pareti iniziano letteralmente a sudare e si può vedere l’acqua di condensa sgorgare fuori. È a questo punto che ci si rende conto di come stanno realmente le cose…

Una cantina costantemente umida è un problema da non sottovalutare. Un ambiente caldo e umido rappresenta infatti un terreno fertile per la formazione di muffe dannose per la salute. Onde evitare che ciò accada negli ambienti domestici, tutti gli esperti raccomandano di aerare molto l’ambiente, anche d’estate. Perché allora questo procedimento funziona nell’appartamento, ma non nella cantina, dove un’aerazione di questo tipo è addirittura sbagliata?

Gli esperti lo sanno: il segreto è la “condensa estiva”

La condensa estiva si spiega con il fatto che l’aria calda è in grado di assorbire più umidità rispetto a quella fredda. Il clima estivo è caratterizzato da aria calda e umida, con temperature di 25°C e un’umidità relativa elevata pari al 60%. Quest’aria estiva possiede una temperatura del punto di rugiada di 16,7°C e oltre. Se questa temperatura non viene raggiunta, dall’aria fuoriesce acqua e si forma così la condensa. Tutti noi conosciamo l’effetto, ad esempio, di quando l’aria calda in bagno incontra la superficie fredda dello specchio facendolo appannare, oppure le goccioline che si formano sulle bottiglie di limonata non appena vengono tirate fuori dal frigo. Tutto questo avviene poiché l’aria dell’ambiente più calda si raffredda a contatto con lo specchio e con la bottiglia più freddi, liberando sotto forma d’acqua l’umidità precedentemente accumulata.

Perciò gli ambienti delle cantine sono particolarmente a rischio durante le calde giornate d’estate. Infatti, in profondità, il terreno ha una temperatura pressoché costante di circa 12°C, perciò sulle superfici interne di queste pareti, le temperature al di sotto della temperatura del punto di rugiada costituiscono la regola piuttosto che l’eccezione. L’aria calda umida proveniente dall’esterno, dunque, si condensa a contatto con le pareti della cantina creando ancora più umidità nell’ambiente. Quindi l’aerazione durante le ore del giorno più calde porta inevitabilmente alla formazione di condensa. Invece di una fresca e piacevole brezza estiva, nella cantina si crea un clima umido e spiacevole: il terreno ideale per la formazione delle temute muffe.

Ecco come tenere asciutta la propria cantina anche d’estate

  • Non areare per niente l’ambiente durante le ore diurne nelle giornate estive particolarmente calde. Cercare invece di aerare solo durante la mattina, quando non fa ancora così caldo, oppure sfruttare le ore più fresche della sera.
  • Approfittare delle giornate estive meno calde per aerare la cantina più volte al giorno, per circa 10-15 minuti.
  • Anche se si lava la biancheria nella cantina, occorre aerare l’ambiente sempre brevemente e in modo intenso. Inoltre, se si stende la biancheria in cantina, il problema dell’umidità non può che peggiorare. In tal caso, è meglio ricorrere a un deumidificatore, come ad esempio il TTK 70 S di Trotec, con una speciale funzione di deumidificazione per l’asciugatura della biancheria.
  • Non mettere mobili e grandi armadi a contatto diretto con la parete esterna della cantina. In questo modo è possibile garantire una migliore circolazione dell’aria.
  • Fare in modo che durante l’inverno la cantina non diventi mai troppo fredda, anche se la si usa di rado. Mantenere sempre una temperatura costante, aerando quotidianamente l’ambiente. Se si vuole riscaldare solo leggermente la propria cantina, consigliamo anche in questo caso di ricorrere a un deumidificatore, come il TTK 100 S di Trotec, che grazie al suo sistema automatico di sbrinamento a gas caldo con un intervallo di temperatura da 5 a 15°C, offre risultati migliori del 30%. Se i locali della propria cantina non vengono riscaldati per tutto l’inverno, si consiglia l’impiego dei nostri deumidificatori d’aria ad assorbimento TTR 55 E e TTR 56 E.

Trotec è un fornitore leader di soluzioni di deumidificazione mobile

Senza dubbio, all’interno della nostra ampia gamma HomeComfort, troverete il deumidificatore adatto a voi. Il modo più semplice? Informatevi subito sul miglior deumidificatore da noi raccomandato tra TTK 70 S, TTK 100 S, TTR 55 E oppure TTR 56 E– ora nel Trotec Shop.

Questo articolo è stato pubblicato in TROTEC, Attualità e taggato , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

  • Scoprine di più

  • Archivio

Top Keywords for http://www.trotec-blog.com/it/trotec/estate-bollente-cantina-umida-2/