Telefono: +39 045 6201668 Lun - Giov: 8:00 - 17:30
Venerdì: 8:00 - 17:00

Deumidificatore

Visti dall’esterno, i deumidificatori commerciali e gli essiccatori edili dalla robusta costruzione in metallo e le grandi ruote si assomigliano molto. Eppure da un esame più accurato si evince una differenza sostanziale – il sistema automatico di sbrinamento a gas caldo. Se siete alla ricerca di un vero essiccatore edile in grado di svolgere il suo lavoro in modo affidabile anche a temperature inferiori ai 15 °C, accertatevi che disponga dello sbrinamento a gas caldo. Se non è presente, non è un essiccatore…

Sapevate che nei cantieri dell’Europa centrale prevalgono generalmente temperature inferiori a 15°C per più di 200 giorni l’anno, perlomeno durante le ore notturne? Con queste temperature, i deumidificatori commerciali tradizionali con sbrinamento elettronico non sono in grado di svolgere una deumidificazione regolare – un vero essiccatore edile con sbrinamento a gas caldo come il TTK 170 ECO o il TTK 171 ECO di Trotec sopporta invece queste temperature senza problemi, anzi, rimane molto efficiente. C’è una spiegazione a questo?

Solitamente i deumidificatori commerciali sono essiccatori di condensa

Questi apparecchi provocano una condensazione dell’umidità presente nell’aria ambiente, raccolgono la condensa generata e la eliminano. L’umidità viene sottratta in modo permanente dall’aria che diventa così più secca. Affinché l’umidità dell’aria aspirata possa condensare, è necessario tuttavia che la sua temperatura scenda al di sotto del punto di rugiada. Ciò avviene tramite l’evaporatore dell’apparecchio di essiccazione, la cui temperatura viene fortemente raffreddata tramite la circolazione di un refrigerante a bassa pressione. Tuttavia, con temperature esterne tra 16 e 17°C, l’evaporatore è soggetto al rischio di congelamento, che in seguito ad una continua perdita di potenza può portare anche ad un guasto totale dell’intero sistema.

I deumidificatori commerciali tradizionali sfruttano solo lo sbrinamento elettronico

Per sbrinare regolarmente l’evaporatore, gli essiccatori di condensa sono dotati principalmente di un sistema di sbrinamento elettronico controllato tramite timer o sensori. Nei deumidificatori commerciali tradizionali quindi, lo sbrinamento avviene per lo più elettronicamente, tramite timer o sensori, attraverso il ricircolo dell’aria, motivo per cui viene spesso definito sbrinamento elettronico: in modalità di sbrinamento il compressore si disattiva mentre la ventola, il più delle volte, continua a girare investendo l’evaporatore del calore residuo del compressore per sbrinare il ghiaccio. Solitamente questo processo funziona bene negli ambienti riscaldati con temperature superiori a 15°C.

Se questi essiccatori vengono invece impiegati ad una temperatura ambiente inferiore a 15°C, il punto di rugiada si abbassa notevolmente. Sugli apparecchi di sbrinamento e ricircolo dell’aria questo processo implica una maggiore formazione di ghiaccio sull’evaporatore che, a causa di tempi di sbrinamento maggiori, deve essere sbrinato in modo costante. Una deumidificazione regolare non si verifica più – la deumidificazione infatti avviene solamente quando gli apparecchi di essiccazione non si trovano in fase di sbrinamento.

I veri essiccatori edili sfruttano il sistema di sbrinamento a gas caldo professionale

È proprio questo l’aspetto che rivela la differenza decisiva tra “normali” deumidificatori commerciali e “veri” essiccatori edili: il TTK 170 ECO e il TTK 171 ECO di Trotec sono essiccatori edili veri e propri dotati di un sistema di sbrinamento completamente diverso, il sistema di sbrinamento a gas caldo mediante bypass. Questo processo sfrutta attivamente il gas caldo del ciclo frigorigeno per ottenere uno sbrinamento rapido ed efficace. Con le prime formazioni di ghiaccio si apre automaticamente una valvola speciale che devia il gas caldo verso l’evaporatore. Una volta terminato lo sbrinamento dell’evaporatore, la valvola si richiude per continuare il ciclo di raffreddamento della modalità di essiccazione. Il sistema automatico di sbrinamento a gas caldo permette quindi di ottenere fasi di sbrinamento nettamente più brevi, un requisito necessario per un’efficace deumidificazione dell’aria – sia alle basse temperature che nei locali non riscaldati.

TTK 170 ECO e TTK 171 ECO – due essiccatori professionali veri e propri per il vostro cantiere

Grazie al sistema automatico di sbrinamento a gas caldo, gli essiccatori edili TTK 170 ECO e TTK 171 ECO raggiungono un’elevata capacità di deumidificazione anche alle basse temperature in locali non riscaldati o nei cantieri freddi. Informatevi subito sui vantaggi e le offerte attuali per entrambi gli essiccatori professionali – disponibili da subito nel Trotec Shop!

Questo articolo è stato pubblicato in TROTEC, Attualità e taggato , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

  • Scoprine di più

  • Archivio

Top Keywords for http://www.trotec-blog.com/it/trotec/cosa-rende-un-deumidificatore-commerciale-un-vero-essiccatore-edile/