Telefono: +39 045 6201668 Lun - Giov: 8:00 - 17:30
Venerdì: 8:00 - 17:00

ventilatore

Una calda sorpresa. Stando ai meteorologi, nei prossimi giorni l’anticiclone chiamato “Gerd” riporterà l’estate in Italia. Poco prima della fine delle vacanze scolastiche nella maggior parte delle regioni, si prevede dunque ancora una volta il tempo ideale per fare un bel bagno. Tuttavia, chi è già rientrato in ufficio questa settimana dovrà armarsi e prepararsi a combattere il caldo. Ecco i nostri consigli per sopportare le calde ore in ufficio e trascorrere bene la giornata …

Ore 7:00 – Ricordatevi di indossare abiti adatti al caldo

La giornata si preannuncia calda. Solo in pochissimi uffici è possibile indossare pantaloni corti, top senza spalline o infradito. Pertanto, la mattina si consiglia di scegliere abiti leggeri (meglio se in lino, seta o cotone), evitando capi fatti principalmente in fibre sintetiche.

Ore 07:30 – Semplicemente andate prima in ufficio

Iniziate la vostra giornata lavorativa quanto prima possibile la mattina e invece che sudare in ufficio durante le ore più calde, concedetevi una pausa pranzo più lunga.

Ore 08:15 – Arieggiate nel modo giusto

Arieggiare in modo corretto è il presupposto fondamentale per “sopravvivere” a una calda giornata estiva in ufficio. Idealmente, arieggiate l’ufficio quanto prima possibile la mattina, in modo che entri aria fresca nell’ambiente. Se la temperatura esterna aumenta, si consiglia di tenere chiuse le finestre. Se le temperature scendono la sera, è possibile spalancare di nuovo le finestre stesse. Idealmente, durante il giorno ombreggiate le finestre con marquise o tende a rullo, in particolare se il sole batte direttamente sulle finestre.

Ore 09:30 – Spegnete quindi i dispositivi tecnici

Ovviamente potete spegnere solo quei dispositivi di cui non avete costantemente bisogno. Dalla stampante alla lampada, passando per la macchina del caffè, questi dispositivi producono calore in più, di cui tutti faremo volentieri a meno nei prossimi giorni, quando le temperature saranno molto alte. Senza contare che si risparmia anche corrente!

Ore 10:30 – Accendete il ventilatore

Lasciate invece in funzione il ventilatore, perché assicura un raffreddamento maggiore rispetto al calore prodotto. Così l’aria generata dal TVE 9 di Trotec crea sulla pelle sudata il cosiddetto raffrescamento evaporativo. L’aria percepita è notevolmente più fredda, anche se la temperatura ambiente è sempre la stessa. Anche il nostro ventilatore a piantana TVE 16 e il nostro ventilatore a torre TVE 29 T funzionano secondo lo stesso principio. Fate attenzione a non orientare in maniera fissa il flusso d’aria rinfrescante verso il corpo, perché questo può causare raffreddori o contratture muscolari.

Ore 10:35 – Oppure affidatevi ai climatizzatori mobili

I climatizzatori mobili sono la soluzione più efficace per mantenere fresco un ufficio. In questo caso, Trotec offre dispositivi come il PAC 2000 E per ambienti più piccoli e il PAC 3500 E per spazi più grandi fino a 45 m², classe di efficienza energetica A. In altre parole, potrete far funzionare gli impianti a lungo senza sentirvi in colpa. I due dispositivi raffreddano sensibilmente gli ambienti in tempi brevi e, oltre alla funzione di raffreddamento, vantano anche quelle di ventilazione e deumidificazione.

Ore 11:00 – Prendete la bevanda giusta

Perché, con una temperatura in ufficio intorno ai 30 gradi, non gustarsi una limonata gelata? Semplice: perché le bevande fredde producono un refrigerio solo temporaneo. Lo stomaco deve infatti riscaldare il liquido freddo, per questo il corpo a sua volta deve impiegare maggiore energia e di conseguenza si riscalda. Inoltre, dopo l’iniziale picco, il tasso glicemico nel sangue diminuisce rapidamente. Il nostro consiglio: nei giorni caldi, bevete dai due ai tre litri di liquidi in tutto. Preferite bevande frizzanti alla frutta, acqua minerale o acqua del rubinetto (a temperatura ambiente). E per acqua del rubinetto pulita e fresca, utilizzate semplicemente un SecoSan Stick di Trotec.

Ore 12:30 – A mezzogiorno scegliete i cibi giusti

In particolare nelle giornate calde evitate di mangiare cibi grassi e pesanti durante la pausa pranzo. Preferite invece piatti leggeri e molta frutta. Il vostro corpo deve così impiegare meno energia per la digestione. Inoltre, la frutta concorre a reintegrare i liquidi.

Ore 14:00 – Rinfrescatevi di tanto in tanto

Un nebulizzatore assicura un po’ di piacevole refrigerio in un battibaleno. E al posto di acquistare un costoso nebulizzatore in profumeria, potete utilizzare in tutta semplicità un piccolo flacone spray riempito con acqua del rubinetto fresca, risparmiando così sui costi.

Ore 15:00 – Addio all’afa!

Fermi un attimo. In linea di principio, il lavoratore non ha diritto a fare vacanza a causa del gran caldo, come a scuola. Con una temperatura ambiente a partire da 30 gradi o più, il datore di lavoro deve però attivarsi per garantire un po’ di refrigerio. E a partire da una temperatura ambiente di 35 gradi, secondo quanto sancito da giurisprudenza consolidata, il rischio per la salute è talmente alto che, senza contromisure del datore di lavoro (come, per esempio, ventilatori, acqua gratuita o ventilazione), è possibile chiedere una riduzione dell’orario lavorativo. In caso di dubbi, ricordatevi sempre che anche i giorni più caldi sono solo un evento temporaneo!

Questo articolo è stato pubblicato in TROTEC, Attualità e taggato , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

  • Scoprine di più

  • Archivio

Top Keywords for http://www.trotec-blog.com/it/trotec/consigli-per-sopportare-le-calde-giornate-in-ufficio/